lunedì, ottobre 09, 2006

 

Conto alla rovescia


Ormai ci siamo. Manca davvero poco all'inizio del campionato. Ne manca ancora meno all'attesissimo appuntamento dell'uscita dei calendari, previsto proprio in questi giorni. La prima notizia è che il movimento del calcio a cinque pordenonese è più che mai vivo: lo dimostra il fatto che per la prima volta nella storia del CSI da quest'anno ci sarà anche una serie E. Le cose, dunque, si fanno interessanti e appassionanti. Anche il blog, dai prossimi giorni, inizierà ad aggiornarsi più frequentemente, pronto a fornire tutte le notizie utili. Poi, dalla prima di campionato, commenti settimanali sulle partite. Insomma, spalti vuoti, ma ancora per poco...

Candido Cannavò

mercoledì, settembre 20, 2006

 

Calcio mercato e amichevoli


Se nel calcio che conta il mese più caldo è agosto (non solo per il meteo), nel campionato CSI tutto slitta di almeno un mese. A settembre riprende ufficialmente la stagione e le varie squadre sono impegnate a ridefinire gli accordi con lo sponsor, a rinforzare la rosa e ad organizzare amichevoli varie per riprendere confidenza con il campo. In questo post vi chiediamo di segnalarci tutte le novità in corso: cambiamenti dello sponsor (e dunque del nome della squadra), cessioni e acquisti di giocatori, risultati di amichevoli.
Nei commenti c'è spazio per tutti...

Paolo Bargiggia

sabato, settembre 09, 2006

 

Dove eravamo rimasti...Serie D. Opel Unicar, buona la prima


Come spesso accade il campionato di Serie D risulta il più indecifrabile, viste le tante squadre che si affacciano alla realtà CSI per la prima volta. Lo scorso anno è stato anomalo, a causa della soluzione dei due raggruppamenti nel girone di ritorno e dei play off finali. Alla distanza ha avuto la meglio l’Opel Unicar, trascinata dai gol di Boschian e dall’esperienza di diversi suoi elementi. Piazza d’onore per il Doria Calcio: i blucerchiati, dotati di indiscutibili mezzi tecnici, non hanno saputo dare continuità alle loro prestazioni, alternando grandi imprese a prove opache. Salgono in C il Pieffe Union e i biancoverdi del Green Planet, che hanno sfruttato al meglio la formula dei play-off a scapito di formazioni che durante la regular season avevano fatto meglio (ad esempio Il Pallonetto del capocannoniere Ivan Pivetta, giunto a quota 80 gol).

Italo Cucci

 

Dove eravamo rimasti... Serie C. Sinco sul Full Service Pubblicità


Il campionato di serie C si è svolto all’insegna della sfida incrociata fra Sinco e il Full Service Pubblicità del bomber Ballardin (65 reti per lui). Hanno avuto la meglio i rosanero del Sinco, capaci di arrivare anche in finale di Supercoppa e di mettere in difficoltà il più attrezzato Derve nella finalissima del PalaMicheletto. Ora l’obiettivo obbligato sembra la promozione immediata in serie A… Molto bene Albas e Stargiovani, giunte rispettivamente terza e quarta e ammesse così al prossimo campionato di Serie B. Non lontani dal colpaccio anche i giovani dello Sporting Porcia e i sacilesi del Più Sport, formazioni che sicuramente ci riproveranno quest’anno.
Retrocedono in serie D FC Ganimede, I Clienti di Loris, Caffè all’Incontro e Stella D’Argento, tutte compagini che non sono mai riuscite a tenere il passo del resto del gruppo.

Xavier Jacobelli

 

Dove eravamo rimasti... Serie B. Black Magic allo sprint

Forse non potrà essere ricordato come il girone più spettacolare, ma lo scorso anno il campionato di serie B è stato certamente il più regolare e combattuto. A contendersi il titolo (con relativa promozione e ammissione alla Supercoppa) almeno tre formazioni: Black Magic Canton 2, I Samuel’s ed FC Spilimbergo. Partenza sprint proprio degli spilimberghesi, che hanno dominato la prima parte del campionato anche alla luce dell’esperienza di molti loro giocatori. Poi Giacomello e compagni hanno abbassato la guardia, lasciando spazio all’intraprendenza del Black Magic Canton 2. Per I Samuel’s, invece, un campionato alla “Magnini”, con una prima vasca quasi da dimenticare ed un ritorno in gran rimonta, quasi a sfiorare il colpaccio. Alla fine la classifica ha dato ragione al Black Magic Canton 2, ottimo primo e sicuro protagonista del prossimo campionato di serie A. In massima serie finiscono le già citate Spilimbergo e Samuels assieme alla Verniciatura Azzanese, altra squadra partita in sordina e venuta fuori alla distanza. Retrocedono in serie C, invece, Falchetti, Bianco e Rosso, Aviano e Sem Creo. Una menzione proprio per quest’ultima, storica formazione dei campionati CSI giunta purtroppo alla seconda retrocessione consecutiva dopo un anno travagliato.

Mario Sconcerti

 

Dove eravamo rimasti... serie A: Derve campione

Il campionato di serie A si è concluso con la perentoria affermazione del Derve, una squadra che ha imposto la propria organizzazione, la grande esperienza dei suoi giocatori ed una rosa invidiabile per qualità e quantità (nelle finali di Supercoppa si sono presentati praticamente con due squadre…). L’unica formazione che ha tentato di opporre una degna resistenza è stata la Pizzeria Il Caminetto: i maniaghesi, neo promossi in serie A, non hanno mai manifestato alcun timore reverenziale per il salto di categoria, anzi. I nomi di Zilli, Faion, Franja, e Di Bon (capocannoniere con 62 reti) dovrebbero bastare per far intendere lo spessore di questa compagine, che ha pagato dazio alla sfortuna giungendo alle partite importanti sempre in grande emergenza di uomini.
Fra le deluse due nomi su tutte: Icem e IBT Viaggi. E’ vero, l’Icem è comunque giunta terza, ma dai detentori del titolo è sempre lecito attendersi qualcosa in più. Discorso diverso per l’IBT, partita con ambizioni importanti e smarritasi troppo presto per strada nonostante cifre tecniche di tutto rispetto. Salutano mestamente la serie A CVG Pasiano, Dena Line, El Pampa e Bar da China, mentre il Mangiamitutto per il secondo anno consecutivo strappa la salvezza al fotofinish dimostrandosi squadra di carattere.

Gianni Mura

 

Numero Zero


Questo è il numero zero del Primo Notiziario on line sul campionato CSI di calcio a cinque della provincia di Pordenone. Da tempo deunuciavamo l'assenza di uno spazio web dedicato al nostro campionato che pure raccoglie ormai da diverso tempo decine e decine di squadre, centinaia di giocatori, un paio di arbitri e un'altra dozzina di individui che a fare gli arbitri non ci sono proprio portati ma continuano a dirigere le nostre partite. Ma nella serie A di calcio le cose non vanno tanto meglio, per cui accontentiamoci.
E' uno spazio libero, ove saranno ben accetti commenti, notizie, oltre naturalmente alla pubblicazione dei risultati. Tutti potranno partecipare alla stesura del notiziario, purchè la cosa avvenga con moderazione (nei toni) e sempre nel rispetto di ciò che anima questo nostro gioco... La passione.

Candido Cannavò

This page is powered by Blogger. Isn't yours?